Auditorium Aisha e Dimitri - progettodiaiutho

Vai ai contenuti

Menu principale:

Auditorium Aisha e Dimitri

Auditorium Aisha e Dimitri

Si è svolta il 23 ottobre 2005 nella Parroquia Nuestra Señora de Belén a Huaraz (Perù), in un clima di solennità e di festa, l’inaugurazione della sala multifunzionale denominata ‘Auditorium Aisha e Dimitri’. La sala, che fa parte del nuovo centro giovanile, è destinata alle attività culturali e ricreative dei giovani che la parrocchia raccoglie, sfama ed istruisce sottraendoli alla vita di strada. Il progetto è stato realizzato da Padre Stefano Tognetti, un sacerdote originario di Mantova, al quale è stata affidata quella comunità parrocchiale. La nostra associazione ha contribuito in varie riprese al finanziamento di questa struttura.

Tutto è nato per caso ad una proiezione di diapositive sul Perù. Da questa proiezione siamo venuti a conoscenza dell'attività di Padre Stefano Tognetti e, tramite Gianmaria Fulici, il ragazzo che aveva organizzato la serata e  che era stato ospite per qualche tempo della missione di Padre Stefano, ci siamo messi in contatto direttamente con il sacerdote di Huaraz. La proposta di contribuire alla realizzazione dell’auditorium è stata accettata con entusiasmo e ha dato vita ad un vincolo di collaborazione ed amicizia.

I lavori sono cominciati nell'autunno del 2001 e sono proseguiti con alterne fortune sia grazie agli aiuti economici e l'invio di volontari dall'Italia, sia per la collaborazione della gente del luogo. Nel settembre del 2002 quattro ragazzi di Bolzano (Alice, Chiara, Helen e Leonardo) hanno visitato la missione di Padre Stefano ed hanno preso coscienza delle innumerevoli problematiche della popolazione e, in particolare, dei giovani e dei bambini. Ci hanno potuto inoltre documentare con immagini fotografiche i lavori nel grande cantiere del centro giovanile. Anche Gianmaria e Sabine sono tornati a Huaraz nel 2004 ed hanno partecipato ai lavori di rifinitura della sala multifunzionale.
Ora la costruzione è stata ultimata ed anche festosamente inaugurata. Sulla porta dell’auditorium è stata posta una targa con la seguente iscrizione:


AUDITORIUM AISHA E DIMITRI

Forte come la morte è l’amore
In ricordo di due giovani caduti in montagna nell’agosto 2001


‘……. Ci rallegra il fatto che la sala é molto utilizzata già da vari gruppi della parrocchia e anche da altre istituzioni. Una caratteristica notata da tutti é l´accoglienza degli ambienti. Le persone che hanno visto l´opera sono state veramente sorprese e meravigliate. Hanno avuto parole molto belle per il lavoro fatto, specialmente in vista del fatto che é stata e sarà sempre usata per bambini e giovani……’




Torna ai contenuti | Torna al menu